Enter your keyword

Kendo

Palestra e sala corsi - Verona

CORSO DI SPADA GIAPPONESE

A SOAVE – SAN BONIFACIO, COLOGNOLA AI COLLI SS11, ILLASI, BADIA CALAVENA 

Il corso ha lo scopo di introdurre al mondo della spada giapponese e dei suoi principi: l’obiettivo finale è quello di imparare ad agire in modo meno reattivo nella vita di tutti i giorni tentando di far divenire la via della spada una via di pace e incontro.

Attraverso un percorso basato sull’uso del corpo come elemento base di esperienza, si imparano le tecniche per maneggiare bokken e shinai (i due tipi di spada usati per la pratica) con l’intento di divenire consapevoli dei propri gesti e dei propri atteggiamenti.

Richiedi una settimana di prova gratuita: basta un click!

La storia della Spada Giapponese (Kendo)

Illustrazione sulla Spada GiapponeseLa tradizione della scherma giapponese affonda le sue radici nel contesto storico culturale del Giappone feudale dove era prerogativa dei Samurai, la casta dei guerrieri. Ai giorni nostri fortunatamente ha perso il suo intento bellico; è rimasta una disciplina che mira a formare e migliorare il proprio carattere mantenendo dell’originale arte marziale i principi di base.

Si pratica a piedi nudi indossando una divisa tradizionale che comprende una giacca chiamata keikogi e l’hakama, un pantalone con ampie pieghe che viene legato in vita. Chi inizia userà un abbigliamento informale, pantaloni comodi e maglietta leggera vanno benissimo.

È adatto a persone di ogni età e forma fisica in quanto sarà praticato nel nostro Dojo non come disciplina agonistica e competitiva ma come ricerca di una forma pulita ed essenziale, rispettando i propri limiti ma tentando al tempo stesso di superarli, senza farsi intimorire quando si tratterà di spremere sudore.

La struttura di una lezione di Kendo

La struttura di una lezione può variare a seconda delle circostanze,dei partecipanti, di eventuali ospiti ma in linea generale si inizia con una corsa leggera per poi passare ad esercizi per migliorare forza e resistenza muscolare oltre a coordinazione e senso del ritmo. Si passa poi ad esercizi specifici di maneggio della spada, ripetendo le varie tecniche ordinate in sequenze. A livelli più avanzati si indossano le protezioni e si praticano varie forme di combattimento fino alla sua massima forma: il Ji-geiko cioè il combattimento libero. Si conclude con l’esecuzione di Katà che consistono in forme di combattimento codificate, eseguite in coppia e una sessione di stretching e scioglimento muscolare.

L’inizio e la fine delle classi di pratica sono caratterizzati da un breve cerimoniale che consiste in un saluto tra i partecipanti e un momento di raccoglimento che segna il passaggio dalla routine di tutti i giorni a un tempo che si dedica a se e alla propria ricerca personale.
La pratica costante sviluppa complessivamente una buona condizione fisica, favorendo il coordinamento e la postura e qualità mentali di fermezza e presenza a se stessi e al mondo dando modo di riconoscere, e quindi di lavorare, sui propri automatismi reattivi mettendo in relazione il contesto di pratica con la propria vita quotidiana.